fbpx

La vasca da bagno

vasca rotonda legno

Storia

La vasca da bagno ha origini molto antiche. Risalente al XIV° secolo a.C. – dal Palazzo di Cnosso, Isola di Creta – in zinco o ghisa smaltata, poteva essere in pietra o in metallo con un peso che variava dai 25 ai 130.

Nel III° secolo a.C. viene introdotta a Roma insieme all’uso del bagno. Ed è proprio qui a Roma che raggiunge l’apice della sua diffusione diventando sinonimo di raffinatezza, anche grazie all’utilizzo di profumi e balsami.

14° secolo a.C. Cnosso

 

Diversi tipi di vasca da bagno

Piccola o di grandi dimensioni. Freestanding o da incasso. Di forme particolari oppure nelle più classiche versioni rettangolare, quadrata, ovale, rotonda o d’angolo. Da appoggio o a filo pavimento. In legno, cemento, pietra, ghisa o resina. Semplice o combinata con doccia. Con piccolo sportello di accesso o con il sedile. Con l’idromassaggio o multifunzione. Dai mille e uno colori. Posizionata Indoor o Outdoor.

 

Queste sono solo alcune delle molteplici variabili in cui puoi scegliere una vasca da bagno.

 

 

Spesso è sostituita dalla più pratica doccia, che meglio si coniuga alla vita di tutti i giorni e alla necessità di risparmio idrico. Per te che non rinunci al piacere di “un’immersione” la versione combinata vasca con doccia è l’ideale

La vasca da bagno è un “oggetto del desiderio”, e sinonimo di valore, perché l’acqua che contiene ha una grande valenza in quanto sorgente della vita: è ciò che preserva, rigenera e da inizio alla vita stessa.

 

 

Quante volte, immergendoti nell’acqua, hai provato quella meravigliosa sensazione di Ben-Essere?